Resoconto e pronti per una nuova stagione...forse.

Tre anni fa abbiamo iniziato una sfida nel campionato di SWHLC, abbiamo reclutato ragazze che da 10 anni o poco meno non avevano più giocato a hockey, le abbiamo messe in pista con giovani provenienti dai vivai del Ticino, poiché il nostro progetto era dare una continuità e possibilità a quelle ragazze che escono da questi ultimi. Troppo spesso, le scelte con cui sono confrontate sono solo due: la propria di dover smettere o la quella altrui di escluderle dal gioco. 

 

In questi tre anni abbiamo ottenuto risultati più che soddisfacenti, ma la cosa più importante è quella di poter dare un futuro alle giovani che amano questo meraviglioso sport.

Stiamo entrando nella quarta stagione del nostro cammino nell'hockey femminile.

Dopo la conquista della SWHLB lo scorso marzo, la stagione che sta per arrivare porterà alcune novità.

 

La prima è di fatto che il campionato sarà pianificato con normalità, a discrezione poi della situazione sanitaria causata dal Covid-19 e del suo evolversi e delle conseguenti decisioni del Consiglio Federale, il corso del campionato potrebbe mutare. I turni giocati verranno tenuti in considerazione, mentre quello non giocati non saranno recuperati. 

Altre decisioni importanti per i club sono il ribasso dei costi delle licenze (ma queste info e ulteriori potete trovarle sul sito www.sihf.ch).

 

Per quanto ci riguarda, il campionato 20/21 manterrà 10 squadre in SWHLB, si prevede un aumento invece nella Women’s League a sette squadre dalla stagione successiva mentre eventuali cambiamenti per la C e D dovranno essere votati dal NAC (Nachwuchs- und Amateur sport Committee).

 

Il nostro obiettivo stagionale è quello di portare le ragazze che escono dai settori giovanili ad avere un ruolo chiave nella SWHLB e mantenere la categoria appena acquisita. La squadra di B inoltre parteciperà alla Swiss Women Hockey Cup a partire dagli 1/16 di finale.

 

Per quanto riguarda la squadra di SWHLD, che la scorsa stagione ha mancato per un soffio la promozione, l’obiettivo di quest’anno è giocare divertendosi, riunendo le giocatrici che hanno dato vita al nostro progetto e che per motivi diversi non troveranno spazio in B. Dobbiamo loro un riconoscimento speciale, poiché senza di loro non ci sarebbero le HCAP Girls. Se dovesse arrivare la promozione in SWHLC potremmo completare la scala formativa in Ticino dalla C alla WL per le nostre ragazze come desideriamo.

Ad oggi il piccolo Ticino conta tre squadre attive a livello nazionale femminile e un gruppo di giovani ragazze che si ritrovano per tornei in Svizzera e talvolta all'estero, questo è segno che in questi anni si è lavorato in una direzione e si continuerà per ottenere risultati sempre maggiori.

 

Siamo cresciute, non siamo più le novelline, siamo squadre che le avversarie hanno imparato a rispettare, da questa stagione giocheremo “tra le grandi”, dove la formazione delle giovani è uno dei punti fondamentali anche per la SIHF.

 

Abbiamo voluto questo progetto per essere il “collante” tra la Women’s League e i settori giovanili, per dare la giusta continuità alla formazione alle giovani e non bruciarle come spesso succede o perderle perché non hanno più possibilità di giocare. Noi stiamo facendo il nostro lavoro, ringraziamo le ragazze che finora hanno sposato la nostra causa, i nostri collaboratori e i nostri sponsor, tutti lavoriamo insieme affinché lo sport femminile sia un valore di tutti!